La Commissione europea ha lanciato le competizioni per i titoli di Capitale Verde Europea 2020 e di Green Leaf 2019.

Il Premio Capitale verde europea è stato istituito nel 2008 come riconoscimento alle città di almeno 100.000 abitanti che hanno dimostrato e dimostrano interesse per il miglioramento dell’ambiente. Nel 2015, per rispondere alle sollecitazioni delle città europee di dimensioni più ridotte che avevano manifestato il desiderio di veder riconosciuto anche il loro impegno a favore dell’ambiente e della crescita verde, è stato creato il Premio foglia verde europea, aperto alle città che hanno fra i 20.000 e i 99.999 abitanti, e da allora i due premi sono stati sempre gestiti in parallelo.

Il 2020 rappresenterà un anno importante per la celebrazione del titolo “Capitale Verde Europea”: sarà il decimo anno consecutivo della consegna di questo premio. Per la prima volta - si legge in una nota dell’Esecutivo UE - allo scopo di celebrare i 10 anni del contest e per incoraggiare più città a partecipare, la Commissione premierà con un incentivo finanziario (previa approvazione del bilancio Ue 2018 e approvazione da parte del Collegio della decisione di finanziamento 2018 per il programma Life) di 350mila euro la città vincitrice del titolo per il 2020 (per le città con più di 100mila abitanti) e di 75mila euro il vincitore del titolo European Green Leaf 2019 (città di dimensioni inferiori, sopra i 20mila abitanti).

Dal 2010 ad oggi il titolo di Capitale Verde Europea è stato assegnato alle seguenti città: Stoccolma, Svezia; Amburgo, Germania (2011); Vitoria- Gasteiz, Spagna (2012); Nantes, Francia (2013); Copenaghen, Danimarca (2014); Bristol, Regno Unito (2015); Lubiana, Slovenia (2016); Essen, Germania (2017); Nijmegen, Paesi Bassi (2018) e Oslo, Norvegia (2019), insignita del prestigioso riconoscimento il 2 giugno 2017 in occasione della “Settimana Verde Europea”.

Dobbiamo continuare a innovare e trovare nuove e migliori soluzioni sostenibili per gestire la nostra vita, come viaggiare, mangiare e creare posti di lavoro ‘verdi’. Le Capitali Verdi Europee e i Green Leaf Awards offrono un’ispirazione e una motivazione vitali per aiutare le città a trovare soluzioni, sia a livello europeo sia globale”, ha dichiarato il commissario europeo per l’Ambiente, Karmenu Vella, che ha paragonato queste iniziative ad un albero: «Le Foglie verdi sono le città più piccole, i rami sono le Capitali verdi e le città di maggiori dimensioni, mentre il tronco è la Commissione europea, che fornisce una solida base su cui queste iniziative possono crescere».

D’altro canto, la potenza di questi premi è stata già abbondantemente comprovata in questi anni: le città che hanno vinto i due titoli hanno registrato un incremento dei livelli di turismo, una copertura della stampa mondiale, la crescita del proprio profilo internazionale, oltre a beneficiare di maggiori opportunità di fare rete, alleanze, investimenti stranieri, sostegno finanziario pubblico a progetti ambientali e al continuo miglioramento della eco-sostenibilità.

I due riconoscimenti sono aperti alle città degli Stati membri dell'Ue, dei Paesi candidati, di Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Entro il 18 ottobre 2017 è possibile candidarsi, per entrambi i premi, attraverso il sito dello European Green Capital Award.

Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com