Il 7 dicembre 2016 la Commissione europea ha lanciato il Corpo europeo di solidarietà, uno strumento che consente ai giovani tra i 18 e i 30 anni di accedere a nuove opportunità per dare un contributo importante alla società in tutta l'UE e per acquisire un'esperienza inestimabile e competenze di grande valore all'inizio della loro vita lavorativa.

Con il finanziamento della Commissione, le organizzazioni impegnate in attività solidali, siano esse enti locali, ONG o imprese, potranno selezionare giovani desiderosi di impegnarsi in un’ampia gamma di attività in settori quali l'istruzione, l'assistenza sanitaria, l'integrazione sociale, l'assistenza nella distribuzione di prodotti alimentari, la costruzione di strutture di ricovero, l'accoglienza, l'assistenza e l'integrazione di migranti e rifugiati, la protezione dell'ambiente e la prevenzione di catastrofi naturali.

Nell'ambito del Corpo di solidarietà sono previsti due tipi di collocamento per i giovani partecipanti che, per un periodo compreso tra due e dodici mesi, possono usufruire di:

  • opportunità di volontariato - attività di volontariato a tempo pieno accompagnate da un sostegno finanziario; oppure di
  • opportunità occupazionali - opportunità di lavoro, tirocinio o apprendistato

L'obiettivo della Commissione europea è la partecipazione di 100 000 giovani europei al corpo europeo di solidarietà entro il 2020.

I giovani interessati, tra i 17 e i 30 anni, possono registrarsi nel corpo europeo di solidarietà sul sito dedicato.

Per approfondimenti: http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-16-4168_it.htm

 

 

Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com